DOCUMENTO DI PIANO - Comune di Lesmo

UFFICI | SETTORE GESTIONE DEL TERRITORIO - Responsabile Matteo Vergani | P.G.T. | DOCUMENTO DI PIANO - Comune di Lesmo

DOCUMENTO DI PIANO

E’ il documento più importante.

In esso sono contenute le grandi scelte strategiche articolate secondo gli obiettivi generali, obiettivi specifici, azioni o interventi da raggiungere e politiche da attuare.

Il Documento di Piano ha lo scopo di definire il quadro conoscitivo del territorio (risultante dalle trasformazioni urbanistiche avvenute in passato) e gli ambiti di futura trasformazione senza però contenere previsioni che producano effetti diretti sul regime giuridico dei suoli.
In pratica è uno strumento che deve individuare quali sono gli obiettivi futuri di sviluppo, di miglioramento e conservazione del territorio, sulla base anche delle proposte dei cittadini singoli e/o associati, tenendo conto della riqualificazione del territorio e della minimizzazione del consumo del suolo, della definizione dell’assetto viabilistico e della viabilità comunale, nonché della possibilità di utilizzazione e miglioramento dei servizi e delle strutture pubbliche e deve determinare, altresì, le politiche d’intervento per la residenza e per l’edilizia residenziale pubblica.

L’elaborazione del Documento è fondata sull’analisi delle conoscenze dei seguenti elementi:
-Assetto socio-economico del paese;
- Sistema della mobilità locale e sovracomunale;
- Utilizzo di forme di trasporto alternative;
- Analisi tipologiche, morfologiche e funzionali del tessuto edilizio esistente, con particolare riferimento al centro storico;
- Scenari paesistico-ambientali locali;
- Ricognizione delle infrastrutture e dei servizi esistenti;
- Ricognizione delle aree a standard previste nel PRG vigente;
- Analisi degli insediamenti industriali e commerciali;
-Lo stato delle acque;
- Lo stato dell’area;
-Lo stato del suolo e del sottosuolo.

L’analisi dei suddetti elementi ha portato all’individuazione dei cosiddetti “ambiti di trasformazione”, ovvero all’individuazione di macro aree dove sono possibili futuri insediamenti e/o attività definendo per ciascuno di esse i criteri generali di intervento, preordinati alla tutela ambientale, ecologica, geologica, idrologica e sismica, senza  che tali previsioni producono effetti diretti sul regime giuridico dei suoli.

Il Documento di Piano ha una validità  di 5 anni ed è sempre modificabile.
 

Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (2326 valutazioni)